Viva allamerica

La parte bella è la ricerca. Grazie al loro impegno, c’è una speranza in più per combattere i tumori. La parte odiosa è la storia professionale che c’è dietro.

La chiamano fuga di cervelli. Espressione che coglie il senso delll’instupidimento costante del nostro paese, della sua progressiva desertificazione di intelligenze e sensibilità.

Ma oltre al cervello, ci sono anche cuore e anima.  E penso, all’avvilimento provato da Antonio e Anna, costretti a trasferirsi altrove non per chissà quale smania di denaro, ma semplicemente per poter far bene il proprio lavoro e vederlo riconosciuto.

Costretti a emigrare “allamerica”, come i nostri nonni.  Perché non hanno alle spalle padrini e santi protettori.  Perché vogliono farcela con le loro forze, il loro talento. Perché in Italia non c’è  posto per gente così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...