Per il bene che le volevamo

Se l’è portata  via un brutto male.  (Come se ce ne fossero di buoni).

Sabato scorso eravamo tutti lì con lei, i suoi nipoti, i suoi figli. Un ‘occasione casuale ma speciale perché non capita spesso di ritrovarsi  insieme.

Scherzando, al telefono, le dicevo a volte che era una nonna “very international”  con questi 3 nipotastri sparsi in giro per il mondo:  Francia, Inghilterra, Argentina,   e un  quarto, zingaro dei cieli con il suo aereoplano.

Quel giorno è stata un’occasione per ridere e scherzarein famiglia, come non ci capitava da un sacco di tempo.  Come quelle feste di Natale di tanti anni fa, quando eravamo ragazzi.

Lei sembrava stare meglio. Ma,  se la guardavi negli occhi, non trovavi più quel lampo di ironia che aveva sempre avuto.

Qualcosa si stava spegnendo. Anche se non volevo ammetterlo con me stesso.

E non l’ho ammesso, finché non è arrivata la telefonata di mio padre due giorni fa.

Ieri, dopo la messa ci si siamo ritrovati a pranzare insieme a casa sua.  Perché nessuno aveva voglia di starsene da solo, perché avevamo bisogno di sentirci vicini.

Le battute non sono mancate, qualche risata c’è scappata ancora. Come una settimana prima.

Lei non era nella stanza, ma ho provato a immaginarla ancora lì,  in quella casa dove viveva da sempre, magari in cucina a scaldare le polpette o infornare la pasta al forno.  E nelle nostre risate l’ho sentita viva, nel nostro affetto comune l’ho percepita accanto a noi.

Lo so già che da domani sarà dura.  Ma, per ora, cerco di conservare questa sensazione come posso. Per il bene che lei ci ha dato. Per il bene che le volevamo e le vorremmo sempre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...