Medda touch

Apprendo che il premio di Lucca Comics, come miglior sceneggiatore di fumetti, quest’anno è andato a Michele Medda per la serie Caravan e trovo che sia una scelta azzeccatissima.

Le storie di Michele mi regalano spesso emozioni che (pochi) altri grandi scrittori di fumetti come Giancarlo Berardi o romanzieri come Ed McBain sanno darmi…  C’è sempre, nel suo stile di storyteller, una “generosità” narrativa profonda, per cui tutti i personaggi – dal protagonista al comprimario – sono raccontati con la stessa passione, indipendentemente dal fatto che restino sulla scena per poche vignette o per albi interi. Questo fa si che il mondo raccontato risulti sempre credibile, tridimensionale, vivo. Una sorta di inconfondibile “tocco” che attraversa una produzione  lunga vent’anni (da Nathan Never a Dylan Dog, da Nick Raider a  Kylion…), e che in Caravan mi sembra toccare alcuni vertici, come ho già scritto.

Complimenti a Michele e a tutto lo staff di Caravan per questo riconoscimento meritato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...