Una brutta aria

Occhio ai commenti sull’attentato nel blog… Tira aria di Roberspierre qui in rete. Per un non nulla ti becchi una indagine della polizia postale.

Così mi scrive el Gaucho dalla Pampa. Il primo impulso è stato quello di rispondergli che, a forza di vivere a Buenos Aires, nell’Argentina sfortunata dei Peron e dei Videla,  gli sta venendo la sindrome della dittatura strisciante.
Ma, quando dopo due giorni passati lontano da internet e dai giornali, provo a riprendere il filo di quanto accaduto, a partire da questa domenica bestiale (da bestie l’evento, da bestie certi commenti),  rimango sconvolto. Ci sono ministri della Repubblica che si preparano a filtrare internet come in Cina e in Iran. Misurati commentatori che invocano censure preventive. Perfino blogger stimabili che perdono il consueto bon ton e liquidano le volgarità in rete con epiteti pieni di livore.

Ha ragione il gaucho. Tira davvero una brutta aria e di ogni erba si sta facendo un fascismo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...