Lieve e mai banale

Non servono troppe parole per ricordare Eric Rohmer, fabbricatore di storie lievi, quotidiane, e al tempo stesso, profonde. Un narratore d’immagini, capace di lavorare sulla figurazione della scena, sulla composizione del quadro, senza perdere di vista  la meccanica del racconto e l’apporto della parole.  Prima ancora che un autore ispirato, era stato uno spettatore onnivoro e un critico raffinato. Tre facce della stessa, assoluta, passione per il cinema.
Non servono troppe parole  per rimpiangere già Eric Rohmer. Basta guardare scene delicate come questa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...