Trame nell’ombra

Massimo D’Alema si ritrova a contare i lividi, prodotti dalla vicenda pugliese. E dai lividi, passa presto – tanto per cambiare – ai livori, raccolti prontamente da Maria Teresa Meli sul Corriere della Sera.

Già so quello che scriveranno ora i giornali, che ho perso io, ce n’erano alcuni soprattutto che non aspettavano altro, che hanno sferrato un’offensiva ostile nei miei confronti. Ma anche nella politica c’è chi ha lavorato contro di me.

Si, non escluderei i poteri forti: la Spectre, la setta dei Rosacroce e, forse anche la Banda Bassotti.

Ma ammettere di aver sbagliato, no? E pensare che le parole giuste erano lì, a portata di mano. Le ha trovate Gianni Cuperlo in un post, come al solito, misurato ed efficace.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...