Senza colla e senza speranza

Sono sempre stato alla fortuna come Fassino ai comunisti, ma ho sempre tenuto duro.
Figlio di operai, mai avuto un cazzo, tranne quattro o cinque auto usate.
Poi alla sfiga si aggiunge la crisi e inizi a prenderla male…

Caffè,   Avrei finito la colla.

Il resto (e vale la pena leggerlo) qui sul blog dello sceneggiatore di fumetti Roberto Recchioni. Vi sembra una collocazione strana? Forse si, con tutto il rispetto per Roberto che è autore e persona sensibile. Ma  è l’esatta situazione del nostro paese, dove i telegiornali fanno per lo più fiction e gli scrittori onesti, per decenza, si aggrappano alla verità  di (stra)ordinarie testimonianze come questa.

Annunci

3 pensieri su “Senza colla e senza speranza”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...