La matrigna di tutte le partite

Stasera Roma e Inter, finale di Coppa Italia. La disfida infinita di questi anni: l’armatabrancapupone, rimessa in sesto da Ranieri il testaccino, contro l’armada arraffacampioni, guidata da Mourinho lo spadaccino, in duello costante con il mondo intero.

Me la guarderò da un trespolo, problemi logistici permettendo (sono in viaggio), con il distacco cinico del gufaccio bianconero, perché non so davvero per chi tifare.

Scegliere fra Roma e Inter, per me, è come scegliere tra un calcio nei denti e ascoltare un discorso di Brunetta. Fanno parecchio male entrambi.

Però,  è la madre di tutte partite e un’occhiata da aficionado della pelota se la merita. Macché dico madre? Piuttosto la matrigna visto che qualche settimana fa in campionato le due squadre si sono già incontrate e la Roma, de core e de rabbia, di riffa e di raffa, l’aveva portata a casa e sembrava sul punto di vincere lo scudetto.

Sappiamo come è andata: La Ciapa no league di quest’anno si conferma un terno al lotto. E intanto, tanto per cambiare, infuriano le polemiche, come dicono i pallonari di mestiere.

All’evergreen degli arbitri maldestri, maladdestrati, malafidosi, segue quella sui tifosi della Lazio, rei di aver tifato per l’Inter, contro la Roma e contro la loro stessa compaggine, domenica scorsa. E gli ultrà de la maggica, dall’alto del loro ben noto distacco britannico, se la sono presa a morte. Loro che fino a poche settimane fa proclamavano che er sogno era “scudetto a la maggica e Lazzie inbì”,  si sono scoperti fautori del “ferplei”, della sportività a tutti i costi. Ma mi faccia il piacere.

Lazio-Inter non è stato uno spettacolo edificante, ma non è certo una novità per il calcio italiano. Qui, per usare un’espressione che piacerà sicuramente al romanissimo Ranieri, er più pulito c’ha la rogna. C’è poco da fare i puritani. Non di meno, Mourinho – l’Oronzo Canà del Portogallo – ha pensato bene di rassenare gli animi, attaccando la dirigenza della Roma e accusando, lui a sua volta le avversarie della Roma, di aver regalato ai capitolini le ultime vittorie.

Che bel clima.  Per una volta è confortante starsene sul trespolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...