Le parole, gli applausi…

Una una cosa del genere dovrebbe indignarci tutti.

Ovviamente non è in discussione il valore documentale dell’iniziativa (anche se  saranno un centinaio di volte che sta’ roba torna in edicola), quanto – come sottolinea  Tito Faraci – il tono apologetico della campagna pubblicitaria.

A pensarci bene, bastava continuare, nel pay-off ,  l’elenco solo suggerito e tutto sarebbe rientrato nella giusta sede: le parole, gli applausi, il delitto Matteotti, le leggi razziali, i milioni di morti.

Annunci

1 commento su “Le parole, gli applausi…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...