Le ragioni di un silenzio

Vale però la pena di ricordare un’altra volta che lo scontro sulla legge non è una questione privata tra il potere politico e i giornalisti, ma una questione che investe per intero la nostra società. Non è in pericolo la libertà dei cittadini onesti di poter parlare liberamente al telefono, ma è in discussione la possibilità di proteggere i cittadini onesti dalla criminalità, dalla delinquenza e dalla corruzione.

La domanda corretta da porre agli italiani non è: «Volete voi rischiare di essere intercettati?», ma «Volete voi che i delinquenti possano avere più libertà di agire?». Perché restringere in maniera punitiva i tempi dell’indagine su un’utenza telefonica significa diminuire le possibilità di bloccare un crimine e proteggere la comunità.

Mario Calabresi, Le ragioni di un silenzio a malincuore

Personalmente, la penso proprio come il direttore de La Stampa, anche quando ribadisce che il modo migliore per combattere una battaglia di libertà d’informazione non era quello di calarsi in un giorno di mutismo mediatico. Resta il fatto che questa proposta di legge sulle intercettazioni è una barbarie assoluta. Ecco perché questo piccolo blog, oggi si schiera comunque dalla parte dei pennivendoli d’Italia  in silenziosa protesta. Per i loro diritti e, soprattutto, per i nostri diritti di cittadini ad essere informati.

Annunci

2 pensieri riguardo “Le ragioni di un silenzio”

  1. Mi sembra un po’ uno “scemo chi legge”.
    Se e’ silenzio e’ silenzio.
    Non puoi dire oggi staro’ zitto, perche’ mentre lo dici stai parlando.

    Sono un provocatore e ne vado fiero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...