Oggi è un altro giorno

Eduardo Recife - Illustrazione per The New Yorker

Non osiamo più immaginare il futuro e abbiamo la sensazione di vivere una sorta di presente perpetuo, dove gli avvenimenti si accumulano ma non hanno senso.

Ci barcameniamo tra la nostalgia del passato e la consumazione bulimica dell’attualità.

Marc Augé

Qualche giorno fa su Le Monde, Marc Augé proponeva un’analisi, a mio avviso, molto lucida e, di conseguenza crudelemente spietata, del nostro tempo.
L’etnologo francese denuncia (ma non è certo il primo) un’incapacità programmatica della nostra epoca a pensarsi al di là del “qui e ora”, quasi che l’invadenza dei media e la pervasività delle nuove tecnologie ci abbia reso schiavi di un consumo instantaneo delle cose e, forse, persino dei sentimenti.
Vale anche per i racconti di finzione (letteratura, cinema, fumetto)? Da appassionato della materia, mi sono ritrovato a chiedermelo. Intendiamoci di storie belle ne nascono e rinascono oggi giorno, se abbiamo la pazienza e il gusto di cercarle. Però, mi sembra di notare, in linea con quanto dice Augé, che anche le grandi fabbriche d’immaginario hanno oggi il “fiato corto”.
E’ difficile trovare grandi storie che promettano un futuro diverso da quello che conosciamo. Perfino il fantasy o la fantascienza contemporanea prediligono l’ucronia, il presente alternativo, alla fuga in avanti. E’ come se il destino precario di tanti lavoratori ordinari avesse contagiato anche gli eroi narrativi.
La celebre battuta di Vivien Leigh/Rossella O’Hara in Via col vento: “Domani è un’altro giorno” suona sempre più inconsueta per le storie del nostro tempo. Oggi è un altro giorno, e dopo oggi, un altro oggi. Proliferano le narrazioni ipertrofiche, il colpo di scena fine a stesso, il compiacimento senza sostanza.
Tutto da buttare allora? No, non credo e lo ripeto: ci sono anche tante buone storie per chi ha voglia di scovarle. E poi, proprio nei momenti bui, vale la pena tenere a mente i versi del poeta:
Annunci

Un pensiero su “Oggi è un altro giorno”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...