Due destini, uno schermo

Sessanta milioni di occhi puntati su quelle due facce e il racconto della politica cambia per sempre.

Esattamente cinquant’anni fa, il 26 Settembre 1960, l’America si fermava per seguire il primo dibattito televisivo fra due candidati alla presidenza, il democratico  John Fitzgerald Kennedy e il repubblicano Richard Nixon.

E’ l’incontro di due personalità e di due percorsi di vita opposti. Il giovane e l’anziano.  Il bello e il bruto. Il figlio ricco dell’America metropolitana e quello povero dell’America rurale.

A uno, la vita ha regalato tutte le possibilità per primeggiare, all’altro ha instillato la smania di emergere, costi quel che costi.

Il concept è lì, nei loro sguardi. La camera televisiva se ne impadronisce e li trasforma in storia da narrare.

Gli occhi nitidi di Kennedy guardano dritto nell’obiettivo. Sembrano rivolgersi direttamente a ognuno dei potenziali elettori. E sembrano guardare avanti, direttamente nel futuro quando dice:

Penso che sia ora per l’America di rimettersi in cammino

Lo sguardo di Nixon è invece stanco. L’uomo è convalescente da un’operazione chirurgica, il politico è reduce da anni di vicepresidenza accanto a Eisenhower, un incarico prestigioso quanto di grande pressione.

Alla fine del dibattito, si dirà che l’immagine coraggiosa di John ha vinto su quella bolsa di Richard, alla sua disabitudine televisiva.

In realtà, Nixon non era affatto nuovo al piccolo schermo. Già anni prima, l’aveva utilizzato con efficacia  per discolparsi davanti agli elettori di presunte irregolarità nella sua campagna elettorale.

Ma, nel confronto diretto (la verà novità), è vero che Kennedy si dimostra un gigante, mentre Nixon balbetta e suda.

Più di tutti, in sostanza, è  stata la televisione a vincere quel 26 settembre 1960. Ha imposto il suo ritmo alla politica. Ha obbligato il linguaggio del candidati ad adeguarsi alle sue regole.  Dopo questo niente sarà più eguale.

Annunci

1 commento su “Due destini, uno schermo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...