Di soffitte e di racconti

Li chiamano vide grenier, letteralmente: svuota soffitte. Sono mercatini di quartiere che hanno preso piede in Francia ormai da una trentina d’anni.

Anche a Tolosa, in questi weekend di inizio autunno, capita di imbattersi in piazzette affollate da persone comuni che hanno deciso di far pulizia in cantina o nel solaio.

I banchetti sono stipati di ogni genere d’oggetti: vestiti, soprammobili, libri, lampade, cartoline, dischi.  Di tutto di più, dal seggiolone anni Cinquanta al pupazzo del Teletubbies, dalla collezione di tappi di bottiglia alle cineserie più improbabili.

La cosa bella è che mentre spulci, curiosi, ficcanasi, puoi parlare con le persone. Che non sono venditori di professione, non sono lì per piazzarti il prodotto. Nel decantarti le qualità dell’oggetto, ammesso che decidano di farlo, finiscono con il raccontarti la sua storia, che è in fondo anche la loro storia.

Ed alla fine dell’acquisto, non sai sei più soddisfatto tu per avere scovato una cosa che magari ti serviva a un prezzo onestissimo, oppure lui che liberandosene, ha magari ritrovato un ricordo.

Qui di seguito il mio ultimo acquisto da vide grenier, l’ho soprannominata Donald Mug 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...