Ebenezer Max

Tra tutte le versioni (cartoon, fumetti, film) dell’adorato Canto di Natale di Charles Dickens che ho collezionato negli anni, mi mancava una rilettura “politica”. L’ha firmata Paolo Cosseddu sul suo blog:

Ebenezer Max era l’uomo più avido e dispotico dell’intera città. Semplicemente, odiava tutti. Al mattino era solito affacciarsi alla finestra e svuotare il suo pitale sui giornalisti che lo attendevano dabbasso, fuori dal portone…

Da leggere assolutamente, con spirito “vischio-vittoriano” e pazienza democratica. In fondo, di sti’ tempi, è più facile credere allo Spirito del Natale che a Bersani & Co.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...