Nel dettaglio la storia: Ernie Pike

Un bel regalo del Gaucho da Buenos Aires: una ri-edizione dell’Ernie Pike, creato da Hector Oesterheld e Hugo Pratt alla fine degli anni Cinquanta.

Ernie Pike, a un primo sguardo, sembra un classico fumetto di guerra, storie di  (stra)ordinario eroismo bellico, di quelle che un tempo facevano la fortuna di collane editoriali quali Supereroica.

Eppure, quando ci immerge nella lettura,  lo scarto di Ernie Pike, rispetto a dozzine di serie belliche similari,  diventa evidente.

A livello narrativo, Oesterheld, pur aderendo ai modi linguistici del genere, sceglie come protagonista non un un combattente, ma un reporter di guerra.

Espediente di scrittura che gli permette di porre una distanza tra il dramma e il suo racconto. Tra l’azione e la riflessione.

A livello grafico, Pratt asseconda la forza misurata della sceneggiatura, in sequenze di layout discreti e progressioni di vignette sempre lineari.

Anche lui, pur rispettando, lo stile “realista” prescritto dalla figurazione del genere, riesce comunque a segnare uno scarto visivo.

E lo scarto sta in quel tratto, ora sottile ora spesso, capace di travolgere l’intento mimetico della realtà nelle espressività dei volti. Nella capacità che solo lui, Milton Càniff e pochi altri grandi cartoonist hanno di saper rendere con un piccolo segno in più, le tante sfumature dell’animo umano: ironia, rabbia, dolore.

Dietro il genere, al di là del genere, nei dettagli narrativi e visivi che Oesterheld e Pratt seminano vignetta dopo vignetta, tutta la fanfara epica del fumetto bellico scompare.

Rimane la guerra con il suo carico di pallottole e dolori. Rimangono i soldati con le loro cicatrici sui volti e sull’anima. Lontano da ogni  Supereroica, lontano da ogni super-retorica.

Annunci

Un pensiero su “Nel dettaglio la storia: Ernie Pike”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...