27 Gennaio: il giorno della memoria

Se qualcosa può salvare l’umanità, quella è la memoria.

Per me, la speranza senza la memoria è come la memoria senza la speranza.

Elie Wiesel, premio Nobel, sopravvissuto all’Olocausto.

Illustrazione tratta da Stalag XB di Marco Ficarra

Annunci

4 pensieri su “27 Gennaio: il giorno della memoria”

  1. se già adesso si dà poco conto alla Storia, quella con la maiuscola, perchè distratti dagli infimi eventi quotiidani, se già si dimentica, nonostante ci siano ancora persone capaci di raccontare l’esperienza dei lager perchè viventi, mi chiedo – e lo dicevo stamani in classe ai ragazzi – se il solo leggere tra dieci o vent’anni, dia il senso della proporzione del disatro, dell’enorme buco nero in cui finirono inghiottiti uomini, donne e bambini, tra l’indifferenza generale. cosa terribile, a volte, la storia, un peso sulle coscienze di tutti davvero insostenibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...