De sueños y dibujos (di sogni e disegni)

L’Argentina per me è sinonimo anche di fumetti. Buoni fumetti.

Da piccolo leggevo riviste come Lanciostory e Skorpio e, prima ancora di sapere che le storie pubblicate lì venivano tutte da questa parte del mondo, ne ero già conquistato.

Ho sognato con personaggi come Loco Chavez, Bruno Bianco, Nippur, Savarese, Mort Cinder, Sherlock  time.  Sono cresciuto con  Mafalda, l’Eternauta e Alack Sinner .

Autori come Oesterheld, Breccia, Solano Lopez, Quino, Wood, Altuna, Mandrafina, Sampayo, Munoz, Casalla, Trillo… Mi hanno regalato centinaia di viaggi in mondi lontani, dentro un migliaio d’avventure.

Oggi da appassionato so bene che parlarne come se fossero una cosa sola, senza distinguere gli stili e le sensibilità, le epoche e i generi, non ha molto senso.

Però, mentre percorro con l’auto le maestose avenidas di Buenos Aires, sento una leggera vertigine. Mi sembra  di essere già stato qui. Se non con gli occhi, almeno col cuore.

Grazie a loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...