Risplende nel silenzio

Qui in Argentina lo chiamano “il principito”  che sembra il nome di uno di quei trequartisti di calcio tipici della Pampa, egoisti funamboli della pelota, futili feticisti del dribbing.

Invece il principito è per gli argentini il tenero eroe letterario diAntoine de Saint Exupery, il Piccolo principe.

Celebre perfino nelle lande desertiche della Patagonia dove mi trovo in queste ore, per una vacanza lampo tra ghiacciai fiabeschi e distese di infinito nulla che sembrano contenere tutto.

Ho scoperto, sfogliando una guida turistica locale, che lo scrittore francese era di casa da queste parti. Per quasi tre anni (tra il ’29 e il ’31) , volò fino ai confini della Terra del fuoco, per conto dell’Aeroposta argentina.

E così raccontava nelle sue lettere questa esperienza:

Che paese meraviglioso e quant’è straordinaria la Cordigliera delle Ande! L’altro giorno mi trovavo a 6500 metri di altitudine, mentre sopraggiungeva una tormenta di neve. Tutti le vette lanciavano neve come vulcani e immaginavo che l’intera montagna cominciasse a bollire…

…Ho fatto un bellisimo raid di duemilacinquecento chilometri in un solo giorno. E’ stato tornando dall’estremo Sud, dove il sole tramonta alle dieci di sera, presso lo stretto di Magellano… Là è tutto verde: città su dei prati. Strane piccole città di lamiera ondulata. E gente che, a forza di avere freddo e di raccogliersi attorno a fuochi, è divenuta simpaticissima.

Ovvio che sia solo una suggestione, ma leggendo queste righe, sembra che la poesia di questi luoghi magici abbia davvero  ispirato Saint Exupery nel costruire i mondi stralunati de Il piccolo principe.

A camminare ai bordi del Perito Moreno, l’immane ghiacciaio patagonico, con il suo carico di gelido silenzio,   viene quasi spontaneo pensare quello che il Principito diceva dei deserti:

Ci si siede su una duna di sabbia. Non si vede nulla. Non si sente nulla. E tuttavia qualche cosa risplende in silenzio…

Annunci

2 pensieri su “Risplende nel silenzio”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...