La fortezza della solitudine

C’è una parte di me che non amo per niente.

Una forma di solitudine egoistica, la presunzione di poter, in fin dei conti, fare a meno degli altri, se voglio. Non mi sono mai sentito migliore del mio prossimo. Anzi. Tuttavia, negli anni, mi sono reso conto che rimanere solo mi costa meno fatica di quanta ne costa agli altri.

Come per tutti,  credo sia una conseguenza di ciò che accade da bambini. Ho avuto una infanzia bellissima, ma una infanzia per varie ragioni “isolata”, in cui gli amici immaginari prevalevano su quelli reali. Perfino le mie avventure in bicicletta erano tutte fughe solitarie stile Coppi sulla cima del Pordoi.

E quando quella condizione mi pesava, allora leggevo di Superman e della sua Fortezza al Polo. Se persino lui doveva restare solo, allora anch’io potevo farcela.

Il lascito positivo di quella stagione ere-mitica è un mondo interiore incredibilmente vasto. Il lascito negativo, invece, è che continuo a pretendere ancora oggi, in certe occasioni, di praticare la solitudine, come se gli altri non esistessero.

Come se non ci fossero affetti. Come se non ci fossero legami. Come se in quel deserto dorato non fossero cresciuti nel frattempo tanti sentimenti, che invece per fortuna ci sono. Ecco: quando, da stupido idiota, finisco per trascurare le persone cui voglio bene, o peggio ancora, quando finisco per far loro del male, mi rendo conto che saper stare da soli può diventare una dannazione.

Significa essere  consapevole che se un giorno resterò solo sul serio non sarà a causa dell’indifferenza altrui, ma della mia.

Annunci

11 pensieri su “La fortezza della solitudine”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...