Lò end order

L’hanno arrestato gli agenti della Special Victims Unit, nome ben noto ai patiti come il sottoscritto di Law & Order, serial poliziesco di lungo corso che negli anni ha figliato spin-off  di successo, tra cui uno appunto dedicato all’unità reati sessuali.

E del drama televisivo, la vicenda di Strauss-Kahn sembra avere tutti gli elementi: l’uomo di potere tradito dal vizio, la povera cameriera vittima, il caso diplomatico internazionale e, sullo sfondo, perfino una possibile cospirazione per far fuori un candidato alle presidenziali francesi. In questi casi, non sai mai se dirti che la realtà supera la fantasia o che gli scrittori americani sono talmente abili che ormai è difficile distinguere i due piani.

Certo è che qui nessuna telefonata notturna della Casa Bianca è piombata sul commissariato di Harlem per intimargli di liberare, che ne so, il nonno di Sarkozy. Certo è che non ci saranno manifestazioni di ultras del partito socialista, fuori dal tribunale di New York.

La polizia indagherà. Il processo verrà istruito. E il potente verrà giudicato dall’opinione pubblica, prima ancora che dalla giuria popolare. Da noi direbbero che è giustizialismo. Da quelle parti la chiamano e la raccontano come giustizia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...