Sim Sala Bim

Non se a voi capitava da piccoli.

Quando il giorno dopo non volevo andare a scuola, la sera mi addormentavo, sperando intensamente che qualche accidente misterioso al mio risveglio, la mattina successiva, trasformasse il sogno in realtà.

Accadeva raramente, ma qualche volta accadeva. Ci furono ad esempio un paio di nevicate – per Roma una rarità paragonabile agli scudetti della squadra omonima – che paralizzarono la capitale e tennero le scuole chiuse per giorni.

Nell’occasione, ricordo il misto d’incredulità e felicità nel risvegliarsi e vedere cadere giù dal cielo quei fiocchi, candidi e silenziosi. La gioia per il desiderio esaudito si sommava al senso di meraviglia che provavo di fronte alle magie del Mago Silvan: sembrava vero. Era vero.

Sim Sala Bim: mi chiedo quanti sinceri democratici milanesi, o cagliaritani, questa mattina si siano risvegliati e abbiano provato qualcosa di simile.

Non parlo dei massimi e minimi D’Alema di questo mondo, quelli che sono già lì, armati di pallottoliere, a calcolare i posti in assemblea comunale, le poltrone in consiglio d’amministrazione delle municipalizzate, gli scenari d’alleanza con Tizio, Caio o Sempronio.

Penso, invece, a tutti quelli che continuano a raccontare e vivere la politica come una storia di passione autentica, d’impegno civile, di felicità che è tale solo se è condivisa.

Ecco, credo che la neve stamattina stia cadendo per loro. Grazie a loro.

Annunci

4 pensieri su “Sim Sala Bim”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...