Questa è la Terra

Questa è la Terra, fotografata nel 2005, da un satellite della NASA.

La storia che vi voglio raccontare, o meglio rammentare, oggi è quella di questo piccolo globo azzurro. Un puntino sperduto nella vastità di un universo di cui conosciamo ancora pochissimo.

Ma una cosa la sappiamo, questa foto ce la racconta bene: la quantità d’acqua in forma liquida o solida che la ricopre è immensa. Per la precisione il 75% dell’intera superficie.

Ovviamente, la scienza ci spiega che non è un caso. Che ci vediate dietro la mano del grande Architetto o solo la grandezza di madre Natura,sta di fatto che quest’acqua è fondamentale per la vita sul Pianeta.

Cosa c’entra questo con i referendum di Domenica e Lunedì? Poco o forse molto, a seconda di come valutate i temi che mettono in gioco. D’accordo i quesiti sono specifici, ma a mio avviso ridurre la portata della riflessione pubblica che hanno innescato alla leggina di turno sarebbe davvero misero.

Rispetto la posizione di chi, in queste ore, evidenzia le criticità di questo o quell’altro quesito. La rispetto nella misura in cui si batte, con onestà, per un no invece che un sì. Ho poco rispetto, invece, per chi tra il serio e il faceto, dice tutti al mare. Per certe provocazioni credo che le parole giuste le abbia trovate oggi Gramellini su La Stampa: astenuti biforcuti.

Io mi limito a guardare il piccolo globo di questa foto. E a ripensare alle parole che mi disse l’astronauta Roberto Vittori quando ebbi la fortuna d’intervistarlo qualche anno fa:

Ho provato una sensazione meravigliosa nel guardare la Terra dal famoso oblò della Stazione Spaziale… Immaginate cosa vuol dire affacciarsi da un “balcone” e guardare giù per 400 kilometri… L’effetto è quello di una vertigine incredibile… Ma avete presente quel verso di Jovanotti? ‘La vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare’…

Ecco la Terra, vista da lassù, con il suo effetto tridimensionale blu, comunica un’impronta di energia fortemente positiva… Nel guardarla ho provato un senso di grande speranza per il futuro…

Annunci

7 pensieri su “Questa è la Terra”

  1. “Difendo la scelta del non voto alle elezioni, pur non praticandola, e difendo la scelta del non voto al referendum, anche se – a questo giro – sono per andare a votare (Sì, No, No, Sì). Tuttavia, mi sembra del tutto ammissibile, e ragionevole, che qualcuno la pensi diversamente. Ci sono almeno cinque ragioni (non cumulabili) per non andare a votare”

    Scusa Giovanni dove è che ho letto male? Tanto più che ho precisato tra il “serio e il faceto”. Comunque benvenuto da queste parti.

  2. (ciao)
    Il fatto è che, proprio dal periodo che citi, si deduce che 1) non dico “tutti al mare”, ti garantisco, non lo dico 2) non c’è nessun faceto, sono serissimo.

    Io dico che la scelta di non andare a votare è più che legittima, e che ci sono almeno 5 ragioni per difenderla. Mi infastidisce la comune vulgata del senso-civico, e tutto il resto, che secondo me è illogica e controproducente. Inoltre, se dici che non rispetti me per questa posizione, mi aspetterei almeno un’argomentazione.

    1. “Il fatto è che, proprio dal periodo che citi, si deduce che 1) non dico “tutti al mare”, ti garantisco, non lo dico.”

      Il titolo del post è “5 ragioni per andare al mare” più chiaro di così.

      “2) non c’è nessun faceto, sono serissimo.”

      Peccato, speravo che affermazioni come:

      ” non si è giocata una battaglia onesta – il fronte dei “sì” ha mentito sia sull’acqua che sul nucleare, facendo passare slogan non veri, e la partita non si gioca in campo neutro.”

      …Fossero paradossali.
      Ci sono molte cose su cui si può barare, ma non sul referendum che prevede che tu legga un articolo di legge, una norma, e decida di dire “sì” o “no” sulla necessità di abrogarlo.

      Molti vanno a votare senza conoscere i quesiti? Sarà ma anche fosse, la scarsa informazione la devi a B e al tentativo, tuttora in corso, di boicottare la consultazione, non a chi ha promosso i referendum e ha fornito (ovviamente) la sua versione degli argomenti. Questo non è “barare”, almeno che non consideri che barava anche Obama quando ripeteva “this is the moment” o “yes we can”.

      Vale per i referendum quale per qualsiasi evento politico contemporaneo. Ci sono i mass media e ci sono processi di narrazione che le diverse parti mettono in campo per costruire la loro comunicazione politica. Ma queste se permetti sono quisquiglie perché come ho discusso il punto 5, potrei discutere gli altri 4.
      il resto nel prossimo post.

  3. 1) “5 ragioni per andare al mare” vuol dire quello che dice: “cinque ragioni per andare al mare”, perché sono appunto cinque ragioni per andare al mare. Per quello non ci ho messo “valide”, proprio per quello. Se hai in mente un titolo migliore, lo cambio. Come ho scritto sul post a un commentatore che mi faceva notare la cosa: “sul titolo, mi interessa la tua osservazione. Ci avevo pensato, avevo pensato in un primo tempo di titolarlo “cinque ragioni valide per andare al mare”, ma poi sarebbe sembrato sostenere che io le consideravo da adottare (cosa che non penso), e da adottare tutte (cosa che non si può logicamente pensare). Tutte le altre soluzioni mi sembravano troppo lunghe per essere accettabili. Se hai un titolo migliore in mente, da suggerirmi, lo modifico.”

    2) Per quanto io consideri il quinto punto come il meno convincente, cioè non consideri questa ragione non sufficiente (difatti sono per andare a votare, anche per i miei due “no”), quella campagna è esattamente una bugia. No, non è come Obama, non è dare la propria prospettiva, è proprio dire cose false.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...