L’innocenza e la bellezza

Non è mai esistito un bambino che non abbia cercato oro, non sia stato pirata o capitano di soldati o bandito di montagna; che non abbia mai fatto battaglie, non sia naufragato e non sia stato fatto prigioniero, e non abbia bagnato di sangue le sue piccole mani, o che bravamente non si sia ritirato da una battaglia perduta e che infine, con manifesto orgoglio, non abbia protetto l’innocenza e la bellezza.

Robert Luis Stevenson

Via Chemako (e Moreno Burattini) parlando dei 50 anni di Zagor e di quella fase della vita in cui le storie diventano importanti.

Annunci

1 commento su “L’innocenza e la bellezza”

  1. Vestire i panni di un capo indiano, di un pirata o di un cavaliere con piena convinzione e “serietà”, hanno reso quegli anni di giochi, fondamentali per quello che sono poi diventato. Ne sono convinto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...