Il senso alla parola

Forse non riusciranno a togliercelo subito, il diritto allo sciopero.

Nel frattempo stanno facendo qualcosa di più sottile: cambiare il senso alla parola “sciopero”.

Fino a qualche mese fa era un incontestabile diritto dei lavoratori.

Da qualche giorno è diventato un odioso privilegio nelle mani di irresponsabili, che invece di salvare l’Italia standosene zitti e buoni hanno deciso di esercitarlo in modo dissennato, proprio adesso che un governo responsabile sta facendo tutto il possibile per farci uscire da questo lievissimo accenno di crisi…

Leonardo, Incredibile, inammissibile, inaudito

Continua qui.

Annunci

4 pensieri su “Il senso alla parola”

  1. va tutto male, ma la gente continua indisturbata a fare quello che ha sempre fatto. sarà l’abitudine al disinteresse, alla cultura dell’indifferenza, ma per strada non vedo folle – magari solo folli!

  2. mi hai letto nel pensiero, perché stavo per fare un post con la copertina di Sciopero ma poi, un po’ demoralizzato per come stanno andando le cose, un po’ per come questa manovra sta cercando di distruggere il diritto al lavoro, un po’ perché di questa copertina ho già “abusato” sul mio blog, ho lasciato perdere… ma mi fa piacere che l’abbia postata tu, anche se mi addolora leggere il contenuto del tuo post e di quello che linki. Ieri ho fatto sciopero ma, ero così giù, che non sono neanche sceso in piazza in corteo….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...