Perché? Non lo so

Davvero, seriamente, se qualcuno mi spiegasse come si fa, forse sarebbe più facile.

Far finta di nulla.

Fregarsene. Tirar via.

Pensare che se fai o non fai è la stessa cosa.

Io non ci riuscivo neanche quando appioppavo polizze al telefono in un call center.

Neanche quando giravo porta a porta a piazzare questionari.

Nemmeno in quel posto assurdo, dove lavoravo di notte e dovevo chiedere il permesso anche  per pisciare.

Figurarsi quando scrivevo e, non per presunzione, forse per illusione, speravo che ogni scena potesse smuovere qualcosa. Stavo lì, notti  intere, a limare due righe di dialogo. Giorni interi ad arrovellarmi, anche quando le scadenze si avvicinavano.

Che posso farci? Ogni volta mi ritrovo a pensare che a ciascuno il suo.

Che oltre agli sghei e alle supernoccioline, alle pacche sulle spalle e ai bravò, alle medaglie e alle patacche, ciò che conta non è quello che fai ma come lo fai.

Non so se è il modo giusto di vedere le cose. Forse un modo giusto non c’è nemmeno.  Come diceva quel tale:

Si pensa a tante cose quando si è stanchi… ma è più forte di me.

Perché? Non lo so.

Annunci

2 pensieri riguardo “Perché? Non lo so”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...