Dura, a volte crudele, però sincera

La montagna mi ha insegnato a non barare, a essere onesto con me stesso e con quello che facevo.

Se praticata in un certo modo è una scuola inclubbiamente dura, a volte anche crudele, però sincera come non accade sempre nel quotidiano.

Se io dunque traspongo questi principi nel mondo degli uomimi, mi troverò immediatamente considerato un fesso e comunque verrò punito, perchè non ho dato gomitate ma le ho soltanto ricevute. E’ davvero difficile conciliare queste diversità.

Da qui l’importanza di fortificare l’animo, di scegliere che cosa si vuole essere. E, una volta scelta una direzione, di essere talmente forti da non soccombere alla tentazione di imboccare l’altra. Naturalmente il prezzo da pagare per rimanere fedele a questo ordine che ci si è dati è altissimo.

Walter Bonatti, scalatore

Il mio spirito d’avventura mi permette di scalare, al massimo, sette piani senza ascensore.

Eppure, ogni volta, che mi sono ritrovato sulle montagne del Trentino, a respirare l’aria delle vette, a guardare quel panorama incredibile, sono tornato a pensare con ammirazione a Walter Bonatti, ai suoi racconti, alle sue imprese.

Bonatti è un personaggio incredibile, basta leggerne la biografia per comprendere la grandezza dell’uomo, prima ancora che quella dell’atleta, scalatore.  La sua vita è quella di un Corto Maltese alpino, un commovente romanzo di coraggio, abnegazione, eroismo allo stato puro.  Tanto da farne, persino, un’icona da fumetto.

Ogni volta, a scavare, fra le sue vicende,  scopri una bella storia diversa. Anche drammatica, come quella rievocata da Massimo Gramellini nel giorno della sua scomparsa.

In fondo, ogni grande scalatore è un magnifico storyteller. Non potrebbe essere altrimenti. Quando ti ritrovi solo, lassù in cima, ci vuole una grande fantasia per inventarsi il seguito della storia.

Come ha scritto Alessandro Loppi , Walter Bonatti era uno di quegli:

uomini toccati dalla luce dell’Assoluto, che sanno vivere condensamente quello che noi neanche riusciamo ad ipotizzare. Esploratori del cosmo interiore e di quello fatto di piccole cose. Esploratori che con due parole e uno sguardo attento sanno raccontarti viaggi e sensazioni unici e incredibili, eppure veri.

Annunci

Un pensiero su “Dura, a volte crudele, però sincera”

  1. bonatti era un grande, una persona capace di rimanere umile anche se avrebbe potuto essere un divo. la montagna è davvero maestra di vita, tutte le persone che ho conosciuto, quelli che mi hanno accompagnato nelle piccole cose che ho fatto sulle cime dolomitiche, mi hanno ricordato che la montagna si rispetta se si vuole vivere scalandola, un rispetto che poi diventa modello di vita, abito mentale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...