Alla fine ha vinto Babar

Se non siete mai stati a Celestopoli, difficilmente vi sarà capitato d’incontrare sua maestà Babar, monarca degli elefanti.

Oltralpe, invece, Babar è considerato un piccolo classico: un gioiello della letteratura francofona per l’infanzia, da qualche anno trasposto anche felicemente in una serie di cartoon.

Quando, qualche mese fa, impazzava in Francia il toto elezioni, fu a questo pacioso elefante che commentatori e illustratori satirici si richiamarono per trovare una narrazione immaginifica al candidato socialista alle presidenziali, Francois Hollande.

Per tutta la campagna elettorale,  la bonomia (apparente) di Hollande/Babar è stata contrapposta all’atteggiamento (costantemente) belligerante e sprezzante del “macho” gallico Sarkozix, già consolidato come mito mediatico.

Ma l’appellativo Babar è anche una perfidia satirica nei confronti di un partito pachidermico, il Partito Socialista, e del colossale apparato burocratico, intellettuale, sociale, che Hollande rappresenta.

Per quel poco che ho capito della Francia, lavorando e vivendo lì per quasi due anni, mi sembra che nessun Babar o Sarkozix possa vantare pozioni magiche per risolvere le contraddizioni di un grande paese, in bilico tra passato e futuro.

Ora ad Hollande dimostrare non solo la mitezza dell’elefante, ma anche la saggezza del monarca sul nuovo asse europeo Celestepoli/Berlino.

3 pensieri su “Alla fine ha vinto Babar”

  1. è inutile dirti che ho visto una marea di babar durante l’infanzia dei miei ” cuccioli ”😀
    speriamo di vedere la costanza e la tranquillità di normal man/ babar/ hollande fare testo nelle trattative con angelina!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...