Se una Domenica d’inverno un amico

ti segnala che Loredana Lipperini  – no dico, hai capito? Loredana Lipperini – nella sua rubrica “Internet Club”, sulle pagine culturali de La Repubblica,  ha parlato del tuo piccolo blog, all’inizio pensi a uno scherzo o qualcosa del genere.

Sono Storie su La Repubblica"Internet Club" di Loredana LipperiniPoi inizi a leggere e l’incredulità  si fa stupore. Diventa piacevole meraviglia e commozione quando leggi cose belle come questa:

 …non è così vero che la rete sia passata dalla grande conversazione alla grande promozione, o autopromozione se si preferisce. Basta avere la pazienza di cercare negli angoli nascosti, fra quei blog che non godono di risonanza e non si tuffano nelle polemiche, e magari non aggiornano neanche tutti i giorni.
Però, volendo pescare una buona lettura dalla calza della Befana, si possono trovare casi come quelli di sonostorie.wordpress.com: un piccolo blog, appunto, che si occupa molto di fumetti: «Ci sono storie di nessuno e, per questo, diventano di tutti», scrive il titolare nella filastrocca con cui illustra le proprie intenzioni…

E non sai più cosa dire, se non arrossire silenziosamente davanti allo schermo del tuo pc.

Come fai quando uno dei venticinque lettori di questo piccolo blog ti lascia un commento che migliora la giornata. Oppure quando il tuo scrittore preferito di fumetti, dopo aver letto un tuo pezzo, ti scrive una mail preziosa.  O quando il tuo studioso prediletto di comics, quello da cui hai cercato di imparare tutto e da cui non imparerai mai abbastanza, ti cita in un suo post.

Sono state  e sono tante le piccole, grandi,  gioie di blogger improvvisato, disordinato, fuori tempo massimo inevitabilmente. Ma se ti avessero detto che finivi sulle pagine culturali di Repubblica non ci avresti creduto. E pensi che “Sono Storie” sta diventando per te come la scatola di cioccolatini di Mamma Gump:

non sai mai quello che ti capita.

E’ questo il bello.

17 pensieri su “Se una Domenica d’inverno un amico”

  1. Sono il “lettore n. 26” e lo sono diventato subito dopo la segnalazione di Loredana Lipperini. E non me ne pento, anche se sono solo un fotografo, e non un narratore (ma a volte, però …). Buon lavoro.

  2. Complimenti! Bisogna sempre osare e credere in quello che uno produce, io ho cominciato a seguirti da poco e non ho molti elementi per lasciare un commento sul tuo lavoro. Sono un’insegnante di scuola primaria. A presto, Angela.

  3. Sono tra i tuoi nuovi lettori acquisiti grazie alla pagina culturale della domenica di Repubblica, che leggo sempre. Grazie alla Lipperini per la segnalazione, e grazie a te per l’ottimo blog!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...